CHE BIO? Conversazione a più voci sulla biodiversità

Sto preparando le diapositive per l’incontro di domani in occasione della manifestazione “CHE BIO! festival della Contadinanza” che si svolgerà ad Arcevia presso il  Teatro Comunale.
Ecco il programma della mattinata:”CHE BIO? Conversazione a più voci sulla biodiversità”
ore 10 – 12.30

– Introduzione a cura di Roberto Brioschi, REES Marche;

Ambra Micheletti, ASSAM Marche: ” Progetto Biodiversità Agraria
Regione Marche, scenari internazionali e     ricadute a livello locale”;

– Andrea Bomprezzi, Sindaco di Arcevia: “Arcevia, modello europeo di
sviluppo integrato”

– Fabio Taffetani, UNIVPM: “La biodiversità in ambito naturale e la sua
preservazione”

– Claudio Pozzi, agronomo -Rete dei Semi Rurali-: ” i grani antichi e
l’alimentazione”;

Ambra Micheletti ed Andrea Bomprezzi: conclusioni.

12.30
Convivio e buffet con le tipicità marchigiane.

“CHE BIO? L’esperienza dei contadini custodi “
15.30 – 18.30
– Oriana Porfiri, agronomo: “da Vavilov a Strampelli, un quadro sulla
biodiversità cerealicola marchigiana”;

-Gianna Ferretti, UNIVPM: “Approfondimenti sulla valorizzazione
nutrizionale di prodotti derivati da cereali e legumi del Repertorio
Regionale.

– Az. Agr. Marino Montalbini:  “il mais ottofile di Roccacontrada”;
– Az. Agr. bertini Dionisio: “l’orzo nudo”;
– Az. Agricola I Lubachi: “la fava di Fratte Rosa”.
Ambra Micheletti ed Andrea Bomprezzi: saluto ai convenuti

Vi aspettiamo!.

Una ricetta per la disfagia

La disfagia è un disturbo che si presenta nelle malattie neuromuscolari e in soggetti affetti da comune anche in patologie neurodegenerative. Le persone con questo problema hanno difficoltà nel deglutire i loro piatti preferiti, ma la voglia di assaporare gusti appetitosi non diminuisce, anzi è importante valorizzarla come stimolo a mangiare. Se avete idee di ricette che potrebbero essere utile nella dieta dei pazienti disfagici, c’è una occasione per voi: il concorso “La gioia del cibo per la disfagia”. Qui trovate tutti i dettagli. Partecipate e fateci sapere le vostre idee.

Fave di Fratte rosa. un Ricettario da sperimentare

Vi alleghiamo il Ricettario presentato il 6 maggio 2016 a Fratte Rosa in occasione di un incontro divulgativo. Come preparare la crema di fave utilizzando fave essiccate? o gli gnocchi?  e i germogli?  ricette della tradizione e anche proposte innovative da provare. nel testo trovate anche una parte dedicata agli aspetti nutrizionali: Alimentazione e salute: Legumi a confronto”. Buon appetito!

Buon conpleanno Strampelli!

strampelli.jpg

Si è svolto a Macerata un evento dedicato al grande scienziato Nazareno Strampelli. Presso la prestigiosa Scuola Agraria di Macerata, l’Accademia Georgica di Treia, capofila dell’apposita commissione Tecnico-Operativa “Nazareno Strampelli 2016”, in collaborazione con lo stesso Istituto di Istruzione Superiore maceratese, si è voluto ricordare la nascita dell’agronomo e genetista di Castelraimondo, che nei primi decenni del Novecento, con i suoi studi e ricerche in campo genetico, in particolare sui cereali, si era impegnato nel problema del nutrimento dell’uomo e della Terra.

Fonte:

 

 

 

Tipicità.Laboratori del gusto

Domani 7 marzo a Tipicità si terranno i Laboratori del gusto. Una giornata intensa quindi perché come ricorderete domani si terrà la competizione tra gli Istituti Alberghieri.

Ecco il programma dei laboratori:

CEREALI E LEGUMI DELLA BIODIVERSITA’ MARCHIGIANA Grano Jervicella, fagiolo Monachello, fava di Fratte Rosa, roveja, cicerchia, sono alcuni dei nomi di prodotti del Repertorio della Biodiversità Agraria della Regione Marche. Cereali e legumi sono le principali fonti di proteine vegetali e hanno un ruolo importante nell’alimentazione mediterranea. Un laboratorio del gusto per familiarizzare con legumi e cereali del territorio e conoscere qualità organolettiche, aspetti salutistici e nutrizionali

Dalle 11:45 – 12:30 e nel pomeriggio 14:45 – 15:30

 

Olio UNA VARIETA’, UN OLIO, UN TERRITORIO

Barbara Alfei – ASSAM – Orario: 15:00 – 15:45

 

Cioccolato: “TREE TO BAR”- Dall’albero alla tavoletta.

Un’imperdibile degustazione a confronto, tra i migliori cacao aromatici del mondo: Venezuela, Honduras, Peru’, Nicaragua, Ecuador, Madagascar, Repubblica Dominicana, Vanuatu. Un coinvolgente itinerario del gusto tra grandi qualità di Criollo, Trinitario e National.Tutti i segreti del frutto del cacao, ossia la cabosse, che l’arte dei maestri cioccolatieri trasforma in pralina e non solo!

Dalle 12:15 – 13:00 e dalle 15:00 – 15:45

 

Frutta e verdura: Il lato dolce della frutta. L’utilizzo della frutta fresca in pasticceria Realizzazione di “Tartelletta” con frutta fresca e crema pasticceria. In collaborazione con il maestro pasticcere Marco Massi, abbinamenti tra frutta fresca e crema pasticciera

Dalle 10:00 – 11:30
Frutta e la verdura: salute quotidiana Frutta e verdura di stagione, con l’ausilio di un estrattore, per assimilarne tutte le proprietà! Dalle 11:30 – 13:00

Carni maiale: Salumi e carne, due fiori all’occhiello della tradizione alimentare marchigiana. Nel cluster l’opportunità di degustarne le tipologie prodotte con l’utilizzo di materie prime del territorio. Esperti in materia spiegano le differenze nelle modalità di lavorazione e di conservazione, ma anche l’importanza della filiera e della certificazione.

Dalle 11:00 – 12:00

I legumi, la carne del futuro. Sfida tra gli istituti alberghieri delle Marche

logotipicita_2014_low

Conto alla rovescia per Tipicità. La biodiversità finisce nel piatto! Una giornata-concorso per i giovani chef delle scuole alberghiere marchigiane, che si confrontano con i prodotti più tradizionali e tipici del territorio regionale. Un susseguirsi di show cooking proposti da talentuose promesse che lasceranno il passo ai blasonati, seppur giovani, chef marchigiani: Michele Biagiola ed Enrico Mazzaroni. Ai due alfieri della Marche Cooking Way, il compito di stimolare i ragazzi con le rispettive, personali, interpretazioni di ricetta “biodiversa”.
Protagonista assoluto, uno dei simboli universali della biodiversità: i  legumi, in questo caso declinato nelle varietà iscritte al repertorio regionale. Contemporaneamente alla gara saranno organizzati dei Laboratori del Gusto sui temi: olio, legumi, cereali, frutta e verdura, cioccolata.

Parteciperanno:
LUCA FACCHINI – Chef e Docente Istituto Alberghiero Senigallia
AMBRA MICHELETTI – Assam, Referente Progetto biodiversità agraria Marche

La sfida tra  le scuole, ecco il  timetable:
10.00  IIS “A. Panzini” – Senigallia
10.50  IIS “C. Ulpiani” – Ascoli Piceno
11.40   IPSSEOA “F. Buscemi” – San Benedetto
12.30  IIS “Tarantelli” – Porto Sant’Elpidio
14.30  IIS “G. Celli”- Piobbico
15.20  IPSEOA “G.Varnelli” – Cingoli
16.10  IIS “Einstein-Nebbia” – Loreto
17.00  Valutazioni finali della Commissione
17.30  Premiazione

Come è composta la Commissione? ecco i nomi.
CARLO NICOLINI – Dirigente Scolastico dell’I.I.S. “S.Marta-G.Branca” di Pesaro
MICHELE BIAGIOLA – Gastronomo e Chef
ENRICO MAZZARONI – Gastronomo e Chef
BARBARA ALFEI – Capo Panel Assam
LEONARDO VALENTI – Funzionario Assessorato Agricoltura Regione Marche
ALBERTO MONACHESI – Responsabile Relazioni e Sviluppo di Tipicità
UGO PAZZI – Presidente Slow Food Marche